CV

Marta Di Giulio nasce a Torino il 25/04/1982.

 

Dopo un percorso formativo artistico nazionale e internazionale (Gabriele Vacis, Peader Kirk, Claudia Dias, Eugenio Barba, Marco Viecca e tanti altri) lavora in vari contesti come Casa Teatro Ragazzzi, Festival Alfieri per Asti Teatro Festival, Mitos Festival del Teatro Sociale e di Comunità di Lucca, Immagini dell’Interno, Teatro Babel (Centro riabilitazione in collaborazione con l’Università di Torino) e altri contesti.

 

Si forma presso l’Università di Torino, per la sua tesi di Master in Teatro Sociale e di Comunità scrive il progetto di promozione della salute Le abilità che creano benessere, partendo da una ricerca sulla Psiconeuroendocrinoimmunologia (referente il docente Francesco Bottacioli) e l’utilizzo della Mindfulness e del Teatro Sociale.

Nel 2016 "Le abilità che creano benessere" viene svolto presso l'Università di Torino come progetto di ricerca, monitorato e valutato dalla Facoltà di Psicologia. L'esito del lavoro ha portato un giudizio positivo rispetto al miglioramento del benessere.

Parallelamente al percorso universitario si forma studiando Mindfulness Psicosomatica presso i bagni di Lucca (Istituto di Ricerca PNEI) grazie al bando Gaia finanziato dall'Unesco dove riceve l'abilitazione per creare percorsi di benessere. Studia Minfulness programma MBSR e la pratica.

I viaggi sono occasione per esplorare forme meditative e proseguire il suo percorso di crescita come in Myanmar, India, Thailandia, Sri Lanka.

Durante la Pandemia decide di approfondire i suoi studi di Mindfulness presso l'Università La Sapienza di Roma e si iscrive al Master in Mindfulness e NEuroscienze presso la facoltà di psicologia e medicina.

Dal 2018 collabora con vari enti con attività di mindful eating e drinking tra cui: Eataly di Firenze, Genova e Milano, l'azienda vinicola Renato Buganza, Radici e Filari, festival come Cantine Parlanti per Evergreen Fest, Festival Colline d'Arte presso il Parco d'Arte Quarelli.

TEATRO E BENESSERE

Conduce percorsi tra arte, teatro e benessere con adulti e adolescenti presso

La scuola di musica CDM di Borgaro

Le scuole di Torino, IC Borgaretto e Beinasco (vince il bando con un progetto sui conflitti in classe e un'attività rivolta alle insegnanti)

In contesti di disabilità con l'associazione Futurino per il Festival sulla disabilità, presso la cooperativa con attività rivolti a disabili in comunità

Vince per due anni il bando per partecipare al Festival di Teatro Sociale MITOS di Lucca.

MINDFUL WINE TASTING

Collabora con Radici e Filari, azienda di vini biologici certificata di cui segue la parte social media e frequenta i corsi Onav.

La Mindful Wine Tasting è l’unione della Mindfulness con la degustazione di vino per aumentare le percezioni sensoriali e l’attenzione, attraverso un percorso esperienziale per portare l’utente ad esplorare il vino come se fosse la prima volta.

Svolge le sue attività di Mindful Wine Tasting in alcune aziende vinicole come l'azienda agricola Renato Buganza, Radici e Filari, Eugenio Bocchino, presso  Eataly di Firenze, Genova e Milano, il museo Alfieri per la Douja d'Or di Asti, festival come Cantine Parlanti per Evergreen Fest, Festival Colline d'Arte presso il Parco d'Arte Quarelli e tanti altri come webinar (l’ultimo per Green Me) ed eventi online.

E' iscritta al corso assaggiatori di vino ONAV presso l'Università di Agraria di Grugliasco.

MINDFUL EATING

Svolge eventi e percorsi in vari contesti, dai festival ai ristoranti tra cui Eataly di Firenze, Genova e Milano

MINDFULNESS E DANZA

Dal lavoro con Gerardo Mele di danza sensibile unisce le sue competenze di mindfulness psicosomatica per crear eventi legati alla danza consapevole come Estatic Dance

SPETTACOLI

Partecipa a vari concorsi e festival: Immagini dell’Interno, Festival Incanti, Teatro Europeo (ora Teatro a Corte), MagFest, DieMauer, ToFringe. Finalista a Asti Teatro Festival (Scintille), UP2U (concorso LaStampa, Teatro Stabile Torino, OGR) e tanti altri.

 

Nel 2014 “L’una di quattro” (spettacolo di teatro d’ombre) riceve la menzione speciale al festival di Incanti per la sezione Cantiere.

 

SUPERME (spettacolo di teatro ragazzi) viene selezionato dal progetto DNA nuove drammaturgie organizzato da Unoteatro in collaborazione con CTR e STT

 

Cenerentola, oggi che scarpe porti è il suo primo spettacolo di narrazione e teatro d’oggetti che debutta al festival internazionale di Teatro di Figura Immagini dell’Interno 2016.

Negli ultimi anni sperimenta la regia teatrale dove combina vari generi tra loro e partecipa a residenze creative, Festival e progetti per raccontare storie che sente necessarie.

​Spettacoli

2019 Dreaming Concert

2017-18 Amo questa sedia

2016 Umano Naturale, vincitori della residenza teatrale e del concorso Rifugio d'Artista.

2015 Cenerentola, oggi che scarpe porti?

2014 L'una di quattro, menzione speciale al Festival di Teatro di Figura Incanti 2014

2013 In-canto Rosso, finalista a Scintille 2013 (Asti Teatro) e UP2U concorso LaStampa, OGR, Teatro Stabile di Torino